venerdì 21 maggio 2010

guarda che bell'albero!

E' normale. Ormai lo sappiamo e non ce la prendiamo più di tanto. Siamo preparati psicologicamente ai 20' di pianto e capricci e ce ne siamo fatti una ragione. Succede almeno tre sere a settimana, ovvero ogni volta che per cena c'è minestra di verdura. Non importa se la sottoscritta si ingenia a creare minestre di gusti e colori diversi, a inventare gli ingredienti tipo unghie di pipistrello e pelle di drago rossa, così giusto per dire che non è la solita minestra....non ce niente da fare quei venti minuti di tragedia davanti al piatto dell'invitante minestra fumante non ce li toglie nessuno! ....o quasi...
La settimana scorsa nella farmacia da cui mi rifornisco abitualmente di prodotti gluten-free c'era la promozione di alcuni prodotti con omaggi vari e tra questi le "bruschettine" dei Piaceri Mediterranei. Così alla sera con la minestra preparata dagli uomini grandi di casa ho pensato di mettere nel piatto anche alcune di queste gustose bruschettine e.... Magia delle magie, il piccolo che ha sempre un moto di repulsione davanti a frutta e verdura ha iniziato a mangiare la minestra con le bruschette e in 10' il piatto era vuoto!!!!!
Sull'onda di questa scoperta si è lanciato nella creazione di altri piatti...e per secondo s'è mangiato un bell'albero.

martedì 11 maggio 2010

comunicando

Domenica il piccolo ometto di casa ha ricevuto la Prima Comunione ed io da brava mamma mi sono lacrimevolmente commossa fino a quando lui, seduto davanti a me in chiesa, vestito con la sua bella tunica immacolata, si è girato, mi ha guardato con i suoi occhietti vispi e felici e con un tono tra la preoccupazione e il disappunto mi ha detto: "Mamma perchè piangi????". Già perchè? Perchè sono una fontana? O forse un po' psicolabile? Perchè il mio ometto è già arrivato ad una tappa così importante della sua vita? O forse perchè l'ho visto talmente tranquillo, sereno ma anche consapevole del dono che riceveva, che io adulta un po' persa, non ho potuto fare a meno di gioire, lasciarmi trasportare e godere di questo momento.
Visto che la giornata di domenica non prometteva niente di buono, meterologicamente parlando, ho pensato di preparare per il rinfresco anche un pane dolce un po' speciale. Fino all'anno scorso, momento dell'apparizione della celicachia nella nostra casa, era uno dei miei pezzi forti. Dolce buono, semplice, che si accompagna con nutella e marmellata ma è buono anche da solo, nonchè scenografico. Poi non potendolo mangiare più della metà della nostra famiglia ho smesso di farlo. Ma domenica era la sua festa....e poteva mancare il sole?


Ingredienti: 220 gr latte, 60 gr olio, 100 gr zucchero, 1/2 cubetto di lievito di birra, 2 tuorli d'uovo, 250 gr farina bianca, 250 gr farina manitoba, un cucchiaino di sale.
Mettere nel bimby il latte, il lievito, l'olio e lo zucchero per 10'' vel. 4. Aggiungere le farine, il sale, i tuorli ed impastare per 1' vel. 4 poi ancora 1' vel. spiga. Togliere l'impasto e lasciarlo riposare in una ciotola coperta. Dopo circa mezz'ora toglierlo dalla ciotola e dandogli la forma desiderata metterlo sulla griglia del forno ricoperta di carta da forno. Lasciare lievitare per circa due ore, spennellarlo con il bianco d'uovo e cuocere in forno a 180° per circa mezz'ora.





giovedì 6 maggio 2010

Pasta con zucchine (esperimento con "Piaceri Mediterranei")

Un mese fa. Mmmh chi è questo? Cosa intenderà per idea/proposta? Ma sì... rispondere e capire di cosa si tratta non costa nulla....vero?
Ah ecco, devo solo provare, cucinare e raccontare......ce la posso fare! Con calma, prima ci sono cose che non posso rimandare .... e poi cosa provo? Cosa cucino? Cosa racconto?
Un dolce...no dai, proprio adesso che ho perso un paio di chili.... qualcosa con la farina? Un po' impegnativo, non ho voglia di spignattare troppo! La pasta ... mi ispira. Una pasta semplice, solo per me, si sa che gli esperimenti gluten-free non vanno fatti sui bambini. Una pasta con un sughetto semplice che non copra il suo sapore o camuffi la consistenza altrimenti poi cosa racconto, quanto è buono il mio sugo?!?!

Ingredienti: 60 gr pasta (tipo sedani) Piaceri Mediterranei, una zucchina, un'acciuga, uno spicchio d'aglio, olio.

Mettere in una pentola antiaderente un cucchiaio di olio d'oliva, lo spicchio d'aglio intero, e l'acciuga. Lasciar cuocere a fuoco lento finchè il filetto di acciuga non si scioglie, poi aggiungere la zucchina tagliata a rondelle e continuare a cuocere piano piano. Nel mentre cuocere la pasta come da indicazioni sulla confezione. Quando sarà pronta scolarla e versarla nella pentola con le zucchine, far insaporire e aggiungere a crudo ancora un cucchiaio di olio.....e buon appetito!!!

La pasta "Piaceri Mediterranei" mi è piaciuta. Prima di tutto è quasi priva di "chimica", perchè si sa che è difficile cercare di mantenere certe caratteristiche nei prodotti senza glutine e spesso la soluzione è con ingredienti elaborati chimicamente. La consistenza è buona, quasi come quella della pasta normale, bisogna però fare attenzione al tempo di cottura. Se lo si supera si sfalda e si rompe. Il sapore, al di là del mio sughetto gustoso, è buono. Successivamente l'ho provata condita anche solo con un pochino di burro e devo dire che è comunque apprezzabile Ora la farò provare anche agli altri componenti gluten-free della mia famiglia....vi farò sapere.