mercoledì 18 dicembre 2013

ma cosa mangiano i nostri figli?

Quando abbiamo scelto la scuola elementare per i nostri figli, pur essendo convinti della proposta, avevamo un po' di riluttanza per il fatto che si trova dall'altra parte della città. E se all'andata per fortuna c'è il servizio con il pulman, al ritorno ci si deve armare di santa pazienza, prendere la macchina, attraversare tutta la città fino alla parte alta, trovare vie alternative per non rimanere bloccati nel traffico, una volta giunti al parcheggio della scuola (sotto misura per il numero di utenti) trattenersi dall'insultare le mamme che con macchinoni enormi che non sanno guidare si piazzano dove fa comodo a loro, prendere il proprio figlio, riattraversare la città e giungere finalmente (e si spera indenni) a casa ... ma tutto questo può essere alleggerito se ci si accorda con altre mamme che abitano vicine, e facendo i turni la sofferenza si riduce a solo una volta a settimana. L'altro risvolto simpatico è l'avere in macchina 2 o 3 bambini che si lanciano in racconti scolastici che altrimenti non sapresti mai da tuo figlio, in canzoncini inventate su musiche di hit e in giochini banali come salutare le persone che incrociamo per strada e se qualcuno ti risponde puoi mangiarti un cheeseburger ... CHEEEEE???? E da quando mio figlio mangia i cheeseburger!?! ... penso io, ma ecco che una persona risponde al saluto del mio Matteo e lui: "aaaahmmm ... 10 polpette della mamma!" .... ah ecco, così si ragiona!
Adesso vi aspetterete la ricetta delle polpette tanto amate ... un'altra volta perchè non ho le foto, però vi lascio la ricetta di un risotto che stranamente hanno mangiato tutti in casa mia.

RISOTTO AL RADICCHIO
Ingredienti: 400 gr riso carnaroli, uno scalogno, un cespo di radicchio (quello lungo trevigiano), mezzo bicchiere di vino bianco, 1 hg formaggio casera (o altro tipo latteria), burro q.b., brodo vegetale.

Far soffriggere lo scalogno tritato finemente con una noce di burro, aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto, Bagnarlo con il vino bianco e quando è evaporato aggiungere il radicchio (precedentemente lavato e tagliato a listarelle). Proseguire la cottura aggiungendo il brodo poco alla volta (io ho impiegato circa 25'). Quando il riso è cotto spegnere il fuoco, aggiungere ancora un pochino di brodo in modo che il risotto resti morbido. Infine aggiungere il formaggio tagliato a dadini. Mescolarlo delicatamente finchè si scioglie rendendo il riso cremoso.