mercoledì 27 aprile 2011

tagliatelle di zucchine al basilico

Ecco una variante delle zucchine grigliate. Tagliare le zucchine per la lunghezza con il pelapatate o comunque facendo delle fette sottili. Adagiarle su un foglio di carta da forno leggermente unta e cuocere in forno a 180° per circa 10-15'. A parte preparare un trito di basilico e pinoli. Quando saranno cotte (attenzione a non cuocerle troppo altrimenti si sfaldano) farle raffreddare e salarle leggermente. Lasciarle raffreddare, cospargerele con il trito e impiattare. Io non ho aggiunto altro olio, ma si può farlo mescolandolo al trito di basilico. 
E' un antipasto carino ed un contorno un po' diverso dal solito.

Ed ora un piccolo quiz: cosa sono?


martedì 5 aprile 2011

mozzarella dorata?




Detto così sembra una cosa più ricercata della mozzarella impanata o di cotolette di mozzarella? In un modo o nell'altro questo piatto è semplice semplice ma sostituisce bene in sostanza e gusto le classiche cotolette di carne.
Ingredienti: mozzarelle, uovo, latte, pane grattuggiato, sale.
Sbattere l'uovo in una fondina con un po' di latte. Passare le fette di mozzarella tagliate dello spessore di circa mezzo centimetro nell'uovo e poi nel pane grattuggiato. Ripetere questa operazione due volte, in questo modo la crosta che si forma trattiene meglio la mozzarella che ovviamente cuocendo si scioglie. In una pentola antiaderente mettere un po' di olio e cuocere per qualche minuto da entrambi i lati. Essendo piuttosto delicate è meglio girarle solo una volta. Salare e servire ben calde. Volendo gli si può dare un tocco in più aggiungendo nel pane grattuggiato un trito di salvia, rosmarino e timo. Oppure una versione più ricca si può fare tagliando la mozzarella più sottile e mettendo dello speck o del prosciutto tra due fette di mozzarella e poi procedere alla doppia impanatura. Noi le abbiamo accompagnate con un'insalata con arancia, mela e noci.
Una piccola puntalizzazione: il pane grattuggiato senza glutine. Credo di aver provato quasi tutte le marche più conosciute, ma il risultato non mi ha mai soddisfatto. L'impanatura mi restava sempre pesante, il sapore diverso non piaceva ai non celiaci della famiglia e poi mi sembrava restassero più unte. Quindi ho messo in pratica il consiglio delle pie donne di "un cuore di farina senza glutine" e ho cominciato a riciclare il pane (fatto in casa) avanzato facendolo seccare e poi grattuggiandolo fine con il bimby. Il risultato è davvero soddisfacente. Praticamente non si nota la differenza con l'impanatura normale ed anche gli amichetti che vengono a pranzo si gustano le nostre cotolette senza glutine!