lunedì 28 novembre 2011

pressapoco gnocchi alla romana ...

"Ci sono momenti della vita in cui ci sentiamo di poter fare tutto e abbiamo quasi la certezza che ci riusciremo. Poi questi momenti passano, passa l'entusiasmo, passa la voglia di sperimentare, passa la voglia di rischiare di fare qualcosa di nuovo e la capacità di incassare il colpo ... e ci si ferma."

... anche in cucina. E' accaduto per questa scatola di semolino senza glutine, acquistata con molto entusiasmo all'inizio dell'anno e poi per motivi diversi abbandonata nella credenza. Ogni tanto quando riordinavo mi guardava speranzosa pensando fosse arrivato il suo momento, ma io dopo aver verificato che non fosse scaduta la riponevo dietro le altre cose. Insomma sembrava proprio non arrivasse mai il suo momento, fino a sabato scorso, quando complice un frigo quasi vuoto, ho pensato di risolvere il problema pranzo con degli gnocchi alla romana un po' rivisitati.
Ingredienti: 800 dl di latte, 60gr burro, 200 gr semolino senza glutine, 2 tuorli d'uovo, parmigiano, sale, noce moscata.
In una pentola ho portato ad ebollizione il latte con il burro e la noce moscata. Una volta caldo il latte ho spento il fuoco e versato a pioggia il semolino mescolando con la frusta per non far formare grumi. Ho aggiunto i tuorli, il sale ed infine un po' di parmigiano grattuggiato.
Ho steso l'impasto su un foglio di carta da forno imburrato fino ad ottenere un strato alto poco meno di un centimetro e l'ho lasciato raffreddare. Nel mentre ho preparato la besciamelle (5 dl di latte, 40 gr farina di riso, sale. Tutto nel bimby per 5' a 90°  vel. 3) e una crema di funghi (un poco di cipolla soffritta con una noce di burro a cui ho aggiunto una manciata di funghi secchi ammorbiditi nell'acqua, 2 cucchiai di panna da cucina, un pizzico di sale e un pochino di acqua il tutto cotto per qualche minuto a fuoco basso).
Una volta raffreddato il semolino l'ho tagliato a quadretti e l'ho messo in una pirofila imburrata. Metà li ho conditi con un po' di formaggio (io avevo del Casera), l'altra metà con la crema di funghi. Ho coperto tutto con la besciamelle e un po' di parmigiano ed ho passato in forno per circa 30' a 180°.
Devo ammettere che come primo esperimento di gnocchi di semolino non è stato male ed il marito ha apprezzato .... infondo è quello che conta!!!!
Un grazie a Giò perchè aveva pubblicato qualche giorno fa una bella ricetta con gli gnocchi alla romana da cui ho preso spunto ed entusiasmo.





7 commenti:

giovanna ha detto...

Ciao Roberta,
non so che impressione hai avuto quando hai amalgamato latte e semolino, io abbastanza orribile, sembrava granuloso, però alla fine non male, mi sa che lo riacquisto se non trovo di meglio in un negozio solo per celiaci che hanno aperto a Como.
Brava che ti sei lanciata!

La Gaia Celiaca ha detto...

ma che marca era il semolino? io qui non lo trovo...
ottimi sia con il formaggio che con i funghi, perché perdi l'entusiasmo? non farlo!
un abbraccio, gaia

Mammazan ha detto...

Sapessi quante volte mi capita di acquistare farine particolari ed altro e poi non decidermi sul come e quando farle fuori..
Ottimi gli gnocchi...a quest'ora un bel piattino non sarebbe male!!
Baci

Mammazan ha detto...

Sono di nuovo qui per augurarti Buon Natale!!

Open Kitchen Magazine ha detto...

"Ecco per te il 3° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
Per sfogliarlo gratis clicca sul mio nome mittente.

Un abbraccio,
il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine.
Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

Claudia ha detto...

Capita anche a me, acquisto con tanto entusiasmo e poi mi passa e aspetto che l'entusiasmo torni epr sperimentare la ricetta che avevo in mente.

Ti son venuti bene

Buon Natale

Blogger ha detto...

ClixSense is a very recommended work from home site.