giovedì 21 giugno 2012

pasta con sugo alle mandorle e lavori forzati ....

questa pasta l'ho fatta una degli ultimi giorni di scuola. Mi ricordo perfettamente perchè era un esperimento per mio marito, ma dato che il pargolo n. 1 assaggia sempre tutto (è l'unico che mi dà veramente soddisfazione da questo punto di vista), gliene avevo conservato un pochino. Così quando è tornato da scuola gli ho chiesto se gli andava di assaggiarlo e lui, dopo averla guardata, ha fatto una faccia schifata e ha imitato un conato di vomito. Non c'ho più visto .... lo so che lui lo ha fatto scherzando, ma ci sono momenti in cui NON si può scherzare ed uno di questi momenti è quando la madre che ha cucinato è stanca morta, è arrivata a casa tardi ed invece di fare il solito sugo rosso si è impegnata a preparare qualcosa di più appetitoso! E così il pargolo n. 1 s'è beccato il predicozzo su come la suddetta madre si sbatta per tenere a posto la casa nonostante loro (ed ella stessa) siano dei disordinati cronici, su come abbiano sempre i vestiti pronti e puliti, su quanto tempo dedichi a fargli da taxi, sulla disponibilità ad accogliere i loro amici, a tenerli a cena con conseguente aggiunta di lavoro (ma d'altra parte far parlare compagni ed amici è l'unico modo per sapere cosa fanno fuori di casa!) .... e tante altre cose che lì per lì mi sono venute in mente. 
Lui si è messo a piangere, non certo per compassione nei miei confronti, ma probabilmente perchè ha pensato che la madre fosse irrimediabilmente impazzita ... ed io ho meditato vendetta.
Il primo giorno di vacanza sul frigo è apparso un fantastico piano per i lavori (forzati) domestici!!!! 
Del resto io sono per la parità dei diritti ... io lavoro, il papà lavora, anche voi lavorate!!!

ingredienti:
Due manciate di mandorle pelate (non le ho pesate, penso 50 gr), una noce di burro, uno spicchio di aglio intero, panna da cucina, pepe nero macinato, sale.

Tritate le mandorle e mettetele in una padella con la noce di burro e l'aglio. Dopo un minuto aggiungere la panna, salare e pepare e aggiungere un po' di acqua di cottura.
Scolare la pasta (per me le penne di riso semigreggio dei "Piaceri Mediterranei") al dente e farla saltare nel condimento, a piacere aggiungere parmigiano grattuggiato.
La ricetta l'ho presa su internet .... ma chiedo scusa non mi ricordo dove.

1 commento:

faustidda ha detto...

sicuramente io la tua pasta l'avrei sbafata alla grande, però... non ci hai detto com'è andato a finire "il piano di lavoro". Un abbrsccio