lunedì 10 gennaio 2011

una torta per Olga ed Emanuela

Ingredienti: 200gr preparato per torte Riso Scotti, 70gr farina mais fioretto, 50gr farina di riso, 100gr zucchero di canna, 100gr burro, 1 uovo intero e un tuorlo, marmellata a piacere (io quella di mirtilli), zucchero a velo.
Mescolare le tre farine con lo zucchero, aggiungere il burro e le uova ed impastare, nel caso sia necessario aggiungere uno o due cucchiai di latte per ottenere un impasto consistente, che non si sbriciola e morbido da lavorare.
Stendere la pasta su un foglio di carta da forno facendo uno strato di circa mezzo centimetro, metterla nella tortiera e ritagliare la pasta in eccesso. Bucherellare il fondo con la forchetta, versarvi sopra la marmellata e decorare con i ritagli di pasta avanzati. Cuocere nel forno a 180 ° per circa mezz'ora.
Lasciarla raffreddare e cospargere di zucchero a velo .... se vi piace.
Questa ricetta è per le donne di "un cuore di farina senza glutine". Non è una loro ricetta, ma il punto è proprio questo, con il loro lavoro hanno aiutato tante persone celiache a provare, riprovare e riprovare ancora, ricette che sembravano impossibili da fare senza glutine. I loro consigli oltre ad essere puntuali, essenziali, senza pretese ed a volte oserei dire coraggiosi, aprono la via alla sperimentazione della cucina gluten-free in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. Quindi questa torta vuole essere un grande GRAZIE per loro.

7 commenti:

ValeTork ha detto...

sante subito!!!

complimenti per la torta

Claudia ha detto...

Condivido il tuo pensiero e ti faccio i complimenti per la torta

Ely ha detto...

torta bellissima davvero :-) e il libro lo voglio prendere anche io, loro sono davvero bravissime! ciao Ely

La Gaia Celiaca ha detto...

hai proprio ragione sulle ragazze, sono preziosissime, io da loro ho imparato a fare il pane, semplicemente!

e comunque tu sei carina da morire, roberta, hai avuto un pensiero personale per tutte noi gluten free girls, troppo carina, veramente!

Kiara ha detto...

Buonissima!!!! Un bacio cara Roberta, piacere di conoscerti!

Felix ha detto...

Urca Roby! Mi potrai mai perdonare? Solo adesso mi accorgo di questo post!
Ti ringrazio tantissimo!
Sono felicissima del fatto che tu abbia capito il senso del nostro impegno: non è la singola ricetta in sé che può essere seguita come anche no (proprio perché ognuno ha i suoi gusti), ma la spinta ad osare perché in fondo senza glutine è uguale ;-)

Grazie Roberta: io la torta la proverò e da adesso ti assicuro sarà la "mia" torta! Scusa ancora per non avere visto il post!

Cappera ha detto...

quoto quanto detto da Olga e ti ringrazio tantissimo per questo bel pensiero

proverò sicuramente la "mia" torta :)