mercoledì 11 gennaio 2012

Il "suo" risotto!

"Il riso nasce nell'acqua e muore nel vino". Mi sono sempre chiesta se intedevano per la cottura o per l'accompagnamento al pasto ... così per sollevarmi dal dubbio il mio gentil consorte ha deciso di ammazzarlo due volte! Chi è già passato dal mio blog sa che c'è una diatriba tra mio marito e me sul risotto ed oggi posso finalmente annunciare che abbiamo raggiunto un accordo: il risotto lo cucina lui perchè lo fa MOLTO PIU' BUONO.
Questa è dunqe la ricetta del "suo" risotto al vino rosso, assaggiato una sera a casa di amici (grazie Silvia & C.!), apprezzato e  quindi adottato.
Ingredienti: 400gr riso carnaroli, uno scalogno, burro, un bicchiere pieno di vino rosso (noi, anzi lui, ha usato il Chianti), brodo vegetale, parmigiano.
Far soffriggere lo scalogno tritato finemente con una noce di burro, versare il riso e tostarlo per qualche minuto mescolandolo perchè non si attacchi. Aggiungere il vino rosso e sempre mescolando farlo evaporare. Da questo momento cuocere per 20' aggiungendo il brodo poco alla volta e .... mescolando!. Quando il riso risulta cotto ma al dente, spegnere il fuoco, aggiungere qualche cucchiaio di parmigiano, una noce di burro e mantecare. Ecco fatto ... gustarlo con un buon bicchiere di vino, giusto per essere sicuri che il riso sia morto!

Nessun commento: