venerdì 13 gennaio 2012

risotto con erbette ed uva

E dopo il "suo", ecco il "mio" risotto. Ovviamente è monoporzione, come tutti gli esperimenti che faccio, perchè se poi non piace tocca finire tutto a me e le conseguenze sul mio fisico già appesantito sarebbero eccessive.
Ingredienti: tre pugni di riso carnaroli, mezzo scalogno, un pochino di erbette, 10 acini di uva (mi erano avanzati dalla  preparazione di una macedonia), un pochino di vino bianco, brodo vegetale, parmigiano, burro.
Far soffriggere lo scalogno tritato con un  pochino di burro, aggiungere il riso, farlo tostare e bagnare con il vino bianco. Evaporato il vino aggiungere le erbette tagliate fini. Cuocere aggiungendo il brodo poco alla volta. Quando mancano 3 minuti alla fine della cottura aggiungere gli acini di uva tagliati a metà e mondi dai semi. Finire di cuocere, mantecare con burro e parmigiano. 
Le mie erbette erano "un po' passate là" e quindi  amarognole, l'uva ha compensato dolcemente il loro gusto.

 





3 commenti:

fantasie ha detto...

Come tu bensai adoro la frutta nei salati e quindi questo non fa eccezione!

Mammazan ha detto...

Carissima
é veramente insolita lì'aggiunta dell'uva...devo proprio provare questo risotto così singolare!!
Baci

vittorio ha detto...

vi invito a http://www.prezzemolino.com/2012/01/contest-vinci-uno-sparabiscotti.html