martedì 30 marzo 2010

code di gamberi con patate

Tutto è cominciato ascoltando una telefonata alla radio di un marito che si "lamentava" della moglie che gli dedica poco tempo. Così a tavola con la mia dolce metà mi chiedevo in che modo si dedica tempo all'altra/o.
Sono partita ironicamente dicendo che gli uomini dedicano del tempo alle loro donne mettendosi lì a far niente e guardandole con l'aria di "io sono qui...tu che fai?....no perchè io avrei un'ideina!" ....e io aggiungerei neanche troppo originale! Ma lui non ha replicato più di tanto....forse l'ho colpito e affondato? Allora io sono ripartita dicendo che insomma dedichiamo loro del tempo anche quando cuciniamo (la settimana che mio marito non c'era a pranzo per me è stata una pacchia....arrivavo a casa, mi mangiavo qualcosa veloce ed il resto del tempo potevo riposarmi, leggere, guardare il telegiornale o andare a fare una passeggiata), quando prendiamo i bambini ed usciamo lasciando la casa nella totale tranquillità, quando facciamo finta di non avere voglia di vedere niente in televisione perchè loro vogliono vedere la partita e poi ce ne stiamo lì ad ascoltarli dire insulti all'indirizzo degli avversari! Insomma ci sono delle occasioni in cui potremmo fare altro se ne avessimo il tempo o se solo volessimo egoisticamente prendercelo. Ma il punto non è questo. Insomma dedicare del tempo alla persona che amiamo è solo sottrarne un po' al nostro? O forse è il desiderio di far dei gesti che facciano comprendere quanto teniamo all'altra persona? Così, ben consapevole, che se per far capire questo ad un uomo non è necessario scervellarsi, con le donne bisogna essere più attenti e fantasiosi...o no?
Con questo interrogativo mi sono messa a pensare al tempo che lui mi dedica....ecco un piccolo (ma non completo!!!) elenco di cose speciali tutte per me:
- massaggini sulla schiena alla sera mentre guardiamo la tv....
- massaggi ai piedi .....a proposito è un po' che non me li fa!
- stira....spesso e molto meglio di me
- mi lascia a casa da sola qualche sabato pomeriggio e se ne va da sua mamma con i bimbi....questa vale due punti!!!!
E io? ....beh io organizzo cenette e pranzi tranquilli....in salotto davanti alla stufa....quando non ci sono i bambini e possiamo goderci il cibo e la reciproca compagnia....

La ricetta è molto semplice: 2 hg di code di gambero, una patata media, olio, aglio, rosmarino, vino bianco, sale. Sbucciare la patata e tagliarla a fette sottili (io l'ho fatto con il pelapatate). In una pentola antiaderente mettere un po' di olio, quanto basta per coprire il fondo e l'aglio, lasciare insaporire leggermente e poi toglierlo. Mettere le fette di patata una accanto all'altra e cuocere qualche minuto. Quando saranno leggermente dorate e croccanti toglierle e farle sgocciolare su un foglio di carta assorbente. Nel frattempo mettere le code di gambero e un rametto di rosmarino nell'olio dove sono state cotte le patate, sfumare col vino bianco e salare. Quando avranno cambiato colore trasferirle su un piatto caldo insieme alle patate....e poi sedersi a tavola e gustarsele con calma.

5 commenti:

La Gaia Celiaca ha detto...

che bel pranzetto squisito! proprio da fidanzatini!
se provo a far vedere i gamberi ai miei figli mi dicono subito "che schifo!" ma si può essere più grulli?

roberta ha detto...

Per gaia celiaca: ah ah ah grulli....mi sembra di sentir parlare Pieraccioni. Comunque questo era un pranzetto per due...io e mio marito. Due dei miei figli non oserebbero nemmeno toccarli!

Ely ha detto...

hmmmm i Mauri compreso i figli se li mangerebbero eccome... i massaggi ai piedi non mi interessano mi addormenterei... ma il sabato pomeriggio da sola e una gran cosa evviva il nostro Olly!!!! 1 punto a suo favore e 10 a te per questo splendido piatto, a proposito non ho ancora visto la stufa!!!!!

Simo ha detto...

...quanto avrei bisognoo di un pò più di considerazione da parte di mio marito...loro si prendono il tempo che gli occorre, ma noi?
Vabbè, troppe ne avrei da dire...ma che belli i massaggini!
E buono il piattino sfiziosino!

davide ha detto...

Ciao Roberta, volevo contattarti per un'idea/proposta gluten free per il tuo blog ma non ho trovato la tua mail sul blog. Ti lascio la mia se puoi scrivermi
dnonino@aipem.it

grazie mille e complimenti per i tuoi polli ;)
un sorriso
a presto
davide